Lutto nel mondo del lavoro, è morto il prof. Mario Napoli. Insegnò a Brescia dal ’87 al ’95
TORNA INDIETRO

Lutto nel mondo del lavoro, è morto il prof. Mario Napoli. Insegnò a Brescia dal ’87 al ’95

< 1 min per leggere questo articolo

Pubblicato il 16 Dicembre 2014

mario napoliÈ morto la notte scorsa dopo una lunga malattia il professor Mario Napoli, docente di Diritto del lavoro alla facoltà di Giurisprudenza dell’Università Cattolica di Milano. Figura eminente della giurisprudenza e del giuslavorismo italiano, Mario Napoli ha insegnato a Brescia per otto anni, dal 16 gennaio 1987 al 31 ottobre 1995 quando divenne professore ordinario in Cattolica.

Nato il 5 maggio 1945 a Grotteria, un paese di tremila abitanti in provincia di Reggio Calabria, si era laureato nel 1968 all’Università Cattolica di Milano con il professor Luigi Mengoni che sarebbe poi diventato vicepresidente della Corte Costituzionale.

La sua scomparsa costituisce una grave perdita non solo per il mondo accademico ma anche per il mondo del lavoro: Mario Napoli aveva fatto delle questioni relative all’occupazione e a quelle del confronto sindacale il centro dei suoi interessi e di una approfondita riflessione intellettuale, iscrivendo così il suo nome nel solco della migliore tradizione italiana del diritto del lavoro.

Autore e curatore di numerosi volumi e articoli scientifici sul diritto del lavoro, Napoli è stato responsabile del Centro europeo di diritto del lavoro e relazioni industriali (Cedri).