Gruppo Ubi, raggiunto l’accordo sul piano di riorganizzazione
TORNA INDIETRO

Gruppo Ubi, raggiunto l’accordo sul piano di riorganizzazione

< 1 min per leggere questo articolo

Pubblicato il 26 Novembre 2014

accordo gruppo ubiDopo una lunga trattativa è stato raggiunto la notte scorsa l’accordo tra le organizzazioni sindacali e il Gruppo Ubi sul piano di riorganizzazione aziendale.

Gli aspetti più rilevanti dell’accordo vanno dal del numero degli esodi e prepensionamenti incentivati e volontari fissato in 500 unità, fino ai percorsi di formazione, riqualificazione, mobilità territoriale e ricollocazione del personale.

L’accordo prevede inoltre 150 nuove assunzioni di giovani oltre alla stabilizzazione a tempo indeterminato di 130 lavoratori precari già presenti nel Gruppo.

E’ stata definita nella misura del 40% la retribuzione di congedi e assenze retribuite. C’è l’impegno da parte dell’azienda a favorire l’accoglimento delle domande di lavoro part time in tutte le sue forme con la garanzia della proroga automatica di 4 anni.

Altri punti dell’intesa sono la disciplina relativa al godimento di ferie, ex festività e banca delle ore, novità in tema di telelavoro, smart working e organizzazione del lavoro e modifica del modello distributivo e tutele per il personale interessato.

L’accordo stabilisce la garanzia del mantenimento della contrattazione aziendale per 18 mesi.

 

 LEGGI IL COMUNICATO SINDACALE SULL’ACCORDO