L’impegno dei sindacati per i Consigli di quartiere
TORNA INDIETRO

L’impegno dei sindacati per i Consigli di quartiere

< 1 min per leggere questo articolo

Pubblicato il 28 Ottobre 2014

Avevamo garantito il nostro appoggio e lo confermiamo”. Cgil Cisl Uil Brescia – ed insieme alle confederazioni le categorie dei Pensionati – lo hanno ribadito ieri incontrando il sindaco Del Bono e l’assessore Fenaroli in vista del voto che il prossimo 14 dicembre porterà alla costituzione in città dei Consigli di quartiere.

Il leader della Cisl ha ribadito, anche a nome dei colleghi di Cgil e Uil, la convinzione che i nuovi organismi saranno uno strumento utile a riavvicinare i cittadini alle istituzioni. L’incontro, ospitato nell’Auditorium della sede Cisl di Brescia, è stato occasione di un ampio approfondimento sulla natura dei Consigli di quartiere e sulle questioni che sono ancora argomento di polemica tra le forze politiche rappresentate in Consiglio comunale (dal voto ai 16enni alla eleggibilità dei cittadini stranieri).

Il segretario provinciale della Cisl ha ricordato che la funzione puramente consultiva che rivestiranno i nuovi organismi di partecipazione e il meccanismo di voto su una lista unica che esclude un confronto politico tra schieramenti diversi, consente anche alle organizzazioni sindacali di prendere parte direttamente con i propri dirigenti, quadri e militanti ai processi di formazione dei Consigli.

 

I Consigli di quartiere, la macchina è in moto (Bresciaoggi 28.10.2014)
Consigli di quartiere, esperimenti correggibili (Giornale di Brescia 28.10.2014)

 

Nella sezione IMMAGINI del sito è disponibile una galleria fotografica sull’iniziativa.