Pensioni pagate con dieci giorni di ritardo? Sindacati contro il Governo
TORNA INDIETRO

Pensioni pagate con dieci giorni di ritardo? Sindacati contro il Governo

< 1 min per leggere questo articolo

Pubblicato il 21 Ottobre 2014

pensionIncomprensibile. Inaccettabile. I sindacati dei pensionati reagiscono duramente alla decisione del Governo (inserita nella Legge di Stabilità) di ritardare il pagamento delle pensioni dal primo al 10 del mese. Si tratta di “vero e proprio accanimento nei confronti degli anziani. – dicono i segretari generali, di Spi Cgil, Fnp Cisl e Uilp Uil – Il governo non ha previsto per loro alcun tipo di aiuto e di sostegno ma ha pensato come complicargli ulteriormente la vita. È semplicemente inaccettabile. Ci domandiamo cosa abbiano fatto di male i pensionati e gli anziani per essere trattati così“.

Una decisione estemporanea – aggiunge il segretario generale della Cisl, Annamaria Furlan – presa senza nemmeno considerare gli effetti negativi che una scelta del genere può comportare per milioni di pensionati, l’ennesima beffa per una fascia sociale già molto penalizzata”.