Bonanni si dimette e spiega: “Necessario un segno di rinnovamento”
TORNA INDIETRO

Bonanni si dimette e spiega: “Necessario un segno di rinnovamento”

< 1 min per leggere questo articolo

Pubblicato il 24 Settembre 2014

Il raffaele bonannisegretario generale della Cisl, Raffaele Bonanni, ha annunciato oggi pomeriggio al gruppo dirigente dell’organizzazione le sue dimissioni.  “La decisione – ha detto Bonanni – è frutto di una meditazione profonda e non perché siano mancati fiducia e consenso di tutto il gruppo dirigente”. Ai microfoni del Tg1 ha aggiunto: “Era assolutamente necessario un segno di rinnovamento”.

Alla guida della Cisl dal 2006, il leader sindacale accelera così la successione prevista per il 2015. Le sue dimissioni saranno formalizzate il prossimo 8 ottobre in una riunione del Consiglio generale che sarà chiamato ad eleggere il nuovo Segretario.

Una vita nel sindacato
Raffaele Bonanni, nato nel 1949, abruzzese di Bomba, era al terzo mandato alla guida della Cisl. Nel 1981 diventa Segretario Generale della Cisl di Palermo e nel 1989 viene eletto Segretario Generale della Cisl siciliana. Nel 1991 è chiamato a guidare la Filca, la categoria dei lavoratori dell’edilizia della Cisl, e nel 1998 entra nella segreteria confederale, quando alla guida c’era Sergio D’Antoni. E’ stato riconfermato segretario confederale nei congressi della Cisl del maggio 2001 e del luglio 2005. E’ stato eletto segretario generale della Cisl il 27 aprile 2006.