Un anno di cassa integrazione per i 371 lavoratori della Gefran a Provaglio d’Iseo
TORNA INDIETRO

Un anno di cassa integrazione per i 371 lavoratori della Gefran a Provaglio d’Iseo

< 1 min per leggere questo articolo

Pubblicato il 9 Giugno 2014

gefran, provaglio d'iseo (bs)Un accordo finalizzato a garantire il futuro dell’azienda e ad evitare soluzioni con un pesante impatto sociale. E’ il commento con cui la Fim Cisl annuncia l’intesa per la gestione del piano di riorganizzazione aziendale alla Gefran SpA, azienda leader nella componentistica per l’automazione e nei sistemi per il controllo dei processi industriali.

L’intesa coinvolge tutti i 559 dipendenti (371 occupati nei tre stabilimenti di Provaglio d’Iseo, 188 in quello di Gerenzano) prevede un anno di cassa integrazione straordinaria per crisi a rotazione con anticipo delle spettanze INPS da parte dell’azienda.

L’accordo contiene inoltre le linee guida del programma di gestione dei 40 esuberi dichiarati dalla Gefran, prevedendo una procedura di mobilità volontaria incentivata, finalizzata alla ricollocazione o al pensionamento, con la possibilità di accedere ad un percorso di accompagnamento nella ricerca di nuove opportunità professionali della durata di 6 mesi.