Europa, 25 maggio 2014. Un voto che conta davvero

header_index_pageDomenica 25 maggio 2014 si vota per eleggere il nuovo Parlamento europeo. In Italia ci sarà anche una tornata di elezioni amministrative per 4.096 comuni (147 nella nostra provincia) e due regioni, Piemonte e Abruzzo. In chiave europea quella del 25 maggio è una scadenza molto importante perché l’assemblea eletta avrà poteri molto più ampi rispetto al passato: votare significa dunque contribuire a rafforzare o cambiare la direzione che l’Europa prenderà nell’affrontare la crisi economica e su molte altre questioni che riguardano la vita quotidiana delle persone.

Non è tutto. Per la prima volta il nuovo Parlamento europeo stabilirà chi dovrà guidare la prossima Commissione europea, l’organo esecutivo dell’Unione: in altre parole, sarà il Parlamento ad eleggere direttamente il “premier europeo”.

In Italia eleggeremo 73 euro deputati. L’elezione avverrà con il sistema proporzionale e potremo esprimere il voto di preferenza per i singoli candidati. Il territorio italiano è diviso in cinque circoscrizioni elettorali: Nord-ovest, Nord-est, Centro, Sud, Isole; ciascuna circoscrizione elegge un numero di deputati proporzionale al numero di abitanti risultante dall’ultimo censimento della popolazione.

Etichette: ,