Brescia, nomina per 47 dirigenti scolastici (in servizio a fine giugno)

E’ un’indicazione netta quella che è arrivata oggi dal Ministero dell’Istruzione al Direttore Regionale della Lombardia: procedere all’immediata sottoscrizione dei contratti dei dirigenti scolastici, con scelta della sede da parte degli interessati ma con presa di servizio in data 30 giugno, coincidente col termine delle attività didattiche. Una decisione che tiene conto sia del diritto dei dirigenti vincitori di concorso ad avere subito l’inquadramento nella nuova funzione, sia di quello degli alunni a non subire un avvicendamento dei docenti ad anno scolastico inoltrato.

I dirigenti scolasti in questione – 47 per la realtà scolastica bresciana – sono quelli che hanno superato le prove di abilitazione di quello che passerà alla storia come il “concorso della discordia”, con una sentenza del Consiglio di Stato in Toscana che ritiene illegittimi gli atti della commissione esaminatrice nominata dopo le dimissioni del presidente e un contenzioso ancora aperto davanti al Tribunale Amministrativo Regionale.

Con l’indicazione emersa oggi nella riunione a Roma, il Ministero sdoppia di fatto i percorsi sull’esito del concorso: via libera per gli esiti della prova tenuta in Lombardia, rinvio ad una nuova commissione giudicatrice per i candidati in Toscana.

Etichette: , ,