Prorogato il termine per la formazione gratuita degli apprendisti

apprendistiPoco prima di Natale Regione Lombardia ha concesso la proroga alla realizzazione di corsi di formazione esterna gratuiti per apprendisti fino a tutto maggio 2014.

 

FORMAZIONE A COSTO ZERO PER LE AZIENDE – Le aziende hanno quindi a disposizione una nuova opportunità per accedere alla formazione finanziata e avviare o continuare il percorso di formazione obbligatoria fissato per legge e per vincoli contrattuali.
Questo importante “contratto di inserimento” ha una duplice natura, lavorativa e formativa, e a fronte dell’impegno a garantire un monte ore di formazione annuo, l’impresa può accedere ad appositi sgravi fiscali sul costo del lavoro.

LA RICHIESTA DI FINANZIAMENTO –  La Provincia di Brescia garantisce la formazione comune a tutti i giovani, a prescindere dal settore o dal contratto applicato sia ai “nuovi” apprendisti assunti con l’art. 4 della riforma Sacconi sia con quelli precedentemente assunti con l’art. 49 della Riforma Biagi. Occorre però muoversi ora per essere inseriti nei corsi in avvio a marzo, attraverso una semplice procedura di richiesta di finanziamento tramite un ente di formazione.

FONDAPPRENDISTI, UNA RETE COORDINATA DALLO IAL – E’ un’operazione a cui si candida Fondapprendisti, la rete di enti formativi bresciani coordinata dallo IAL, che per febbraio ha pronti i nuovi moduli di formazione di base. La rete, operativa da settembre 2012 e attiva su tutto il territorio provinciale, garantisce corsi gratuiti con un catalogo di titoli in grado di coprire le diverse esigenze aziendali e di sviluppo (anzianità, annualità formativa, territorio di riferimento).
Dal lunedì al venerdì (9 -13 / 14 -18) è operativo nella sede IAL di via Castellini a Brescia uno sportello informativo in grado di fornire tutto il supporto necessario; il numero di telefono è 030 2893865/853, l’indirizzo di posta elettronica brescia@formapprendisti.it

DA PROBLEMA AD OPPORTUNITÀ– L’iscrizione alla rete mette a disposizione delle imprese e dei loro consulenti anche altri servizi, utili a “mettersi in regola” rispetto ai vari vincoli di legge: una aggiornata area informativa sulle novità e sulle regole, un semplice accesso ai finanziamenti pubblici, strumenti gratuiti per l’elaborazione on line del Piano Formativo Individuale e per la registrazione delle attività formative realizzate.
In tal modo la formazione in apprendistato non diventa più un “problema da gestire” ma un’opportunità di crescita e sviluppo che consente di valorizzare tutti i vantaggi di questo contratto.
Infine, la stessa rete propone dei servizi “privati” per quelle attività che la legge non consente siano finanziate con fondi pubblici, vale a dire la formazione tecnico-professionale: a disposizione soluzioni differenziate per rispondere alle diverse esigenze aziendali (dal corso specialistico all’assistenza individualizzata). Sullo stesso sito tutti i dettagli di questa offerta “integrativa”.

Etichette: , , ,