Super Aler? No, grazie. Occorrono soldi per costruire nuove case popolari

aler 1Non serve una sola grande Aler centralizzata a livello regionale. Le Aziende di Edilizia Residenziale devono restare agganciate al territorio ed affiancare i Comuni nello sviluppo delle politiche per la casa e nella gestione delle emergenze abitative.

Attorno a questa richiesta la Cisl Lombardia – con il Sicet-Sindacato Inquilini e le categorie Funzione Pubblica, Costruzioni e Pensionati – ha organizzato per martedì 1 ottobre un presidio davanti alla sede della Regione che a livello locale verrà presentato in una conferenza stampa lunedì 30 settembre nel corso della quale la Cisl bresciana illustrerà una documentazione aggiornata sull’emergenza cada nel nostro territorio.

Il presidio tornerà anche a mettere l’accento sulla necessità di un “fondo regionale per l’edilizia pubblica”, per costruire nuove case popolari, per la manutenzione straordinaria e il recupero degli alloggi degradati, per fare interventi di risparmio energetico e abbassare i costi della bolletta del riscaldamento, per garantire alle famiglie in difficoltà canoni e spese sopportabili e alle Aler la sostenibilità della gestione sociale degli alloggi.

Scarica il volantino del presidio Cisl

Etichette: , , , , ,