Controlli nelle aziende: irregolarità nel 62% dei casi

Ispettorato del Lavoro Foggia-2Nei primi sei mesi dell’anno gli ispettori del lavoro e Carabinieri hanno verificato 72.436 aziende, 44.688 delle quali (il 62%) sono risultate irregolari, con un incremento del 22% di violazioni rispetto all’anno precedente. Lo rende noto la Direzione generale per l’attività ispettiva del ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali presentando i risultati dell’attività di vigilanza svolta nel primo semestre 2013 dai servizi ispettivi territoriali e dai nuclei carabinieri.

Più che raddoppiato (+117%) risulta il dato dell’evasione contributiva accertata, pari a 260milioni e 221mila euro.

Quanto alle tipologie di irregolarità riscontrate, continua ad essere stabile (+1%) il dato dei lavoratori totalmente in nero intercettati dagli ispettori del lavoro e dai Carabinieri (22.992); crescono, invece, in modo consistente (+39%) i fenomeni di abuso nell’uso delle tipologie lavorative flessibili che mascherano fenomeni di lavoro subordinato, come le collaborazioni a progetto, le associazioni in partecipazione non genuine e le finte partite Iva.

Etichette: ,