Cooperative agricole, rinnovato il contratto

cooperative agricoleFai Cisl, Flai Cgil e Uila Uil hanno siglato con la controparte l’ipotesi di rinnovo del contratto nazionale di lavoro degli addetti nella cooperazione agricola.

AUMENTI SALARIALI E MOLTO ALTRO – L’intesa prevede un aumento, a regime, di 86 euro mensili è un aumento della contribuzione aziendale per la previdenza integrativa. Importanti anche le novità dal punto di vista normativo: viene rivisto, in termini di forte apertura, la disciplina di iscrizione dei lavoratori a tempo determinato al Filcoop Sanitarrio. Inoltre sono aumentati da 5 ad 8 i giorni di permesso non retribuito per malattia del figlio mentre sono stati elevati i giorni di permesso retribuito per lutto in caso di secondo evento estendendo la disciplina anche agli affini di primo grado.

SU MALATTIE E INFORTUNI – L’accordo rivede anche la disciplina della malattia per gli operai agricoli, contrattualizzando il diritto all’integrazione in caso di malattia e infortunio. Il rinnovo prevede inoltre la possibilità per i lavoratori colpiti da malattia o da infortunio, di usufruire a scadenza del “comporto” (periodo entro il quale il datore di lavoro ha il divieto di licenziare il lavoratore che è garantito nel mantenimento del posto di lavoro e nella retribuzione economica) di un periodo di aspettativa non retribuita di 6 mesi prolungabili di altri 6 mesi nel caso di gravi patologie.

AVVISO COMUNE – Le parti si sono impegnate, inoltre, a incontrarsi per impostare un avviso comune relativamente all’estensione della disciplina per i lavori usuranti ai lavoratori del settore. Infine si sono ampliate le agibilità sindacali prevedendo un aumento del numero delle Rsu, adeguando così il contratto alle dimensioni delle grandi aziende presenti nel settore.

Etichette: , ,