Contratto per i chimici Confapi: 121 euro in più in busta paga

Siglata l’ipotesi di accordo per il rinnovo del contratto 2013-2015 per gli oltre 60.000 lavoratori delle piccole e medie imprese chimiche, della gomma-plastica, vetro, ceramica e abrasivi. Il nuovo contratto (il precedente era scaduto il 31 dicembre 2012) è stato firmato da Unionchimica-Confapi , Filctem Cgil, Femca Cisl, Uiltec Uil. Nell’ipotesi di accordo sono stati recepiti i recenti accordi interconfederali.

LA PARTE SALARIALE – L’intesa prevede un incremento medio nel triennio 2013-2015 di 121 euro, in quattro tranche (che vanno dal settembre 2013 al dicembre 2015) e con un “arretrato” di 264 euro suddiviso in tre rate da 88 euro, che saranno tutte erogate nel 2013.
Nel triennio entreranno nelle buste paga dei lavoratori 2712 euro in più. Previsto inoltre un incremento dello 0,2%, a totale carico delle imprese, per la previdenza complementare gestita da Fondapi.

LA PARTE NORMATIVA – Sul versante delle normative, diverse le novità recepite nel nuovo testo contrattuale, tra di esse, un maggior controllo sugli appalti, con l’estensione della responsabilità sociale tra committente e ditte appaltatrici circa il monitoraggio relativo alla regolarità complessiva degli appalti; l’esclusione dal comporto per malattia delle assenze per terapie salvavita e l’inserimento di una nuova norma sul ripristino al 100% del trattamento economico dopo malattia.

Etichette: , ,