Sportello Immigrazione, i lavoratori chiedono risposte concrete e urgenti

head_sportimm Al termine dell’assemblea unitaria dei dipendenti della Prefettura e della Direzione Territoriale del Ministero del Lavoro, le organizzazioni sindacali della Funzione pubblica di Cgil Cisl Uil ribadiscono che le responsabilità della grave situazione dello Sportello Unico per l’Immigrazione di Brescia vanno ricercate anche nelle mancate risposte alle denunce dei lavoratori: una logistica fatiscente; l’impiego di personale prevalentemente precario in una attività continuativa; la mancanza di funzionari di livello adeguato ad affrontare la complessità del lavoro.

“Dalle assemblee è scaturita la richiesta di soluzioni non solo emergenziali – si legge nel comunicato stampa diffuso da Fp Cgil, Cisl Fp e Uilpa – ma che affrontino in modo definitivo e adeguato la situazione. I lavoratori hanno avanzato alcune proposte tese a migliorare le procedure, nonostante abbiano grande preoccupazione per la situazione che li riguarda tutti direttamente e per il servizio. E’ indispensabile avere risposte concrete per risolvere una situazione che penalizza lavoratori e datori di lavoro e che rischia di creare tensioni sociali di cui non se ne sente certo il bisogno”.

Etichette: , ,