Ideal Standard punta su Bassano Bresciano

arceseIdeal Standard vuole affittare da Arcese la piattaforma logistica di Bassano Bresciano acquistandone contemporaneamente tutti gli impianti. La locazione dovrebbe durare 12 anni con la possibilità di altri 6 anni aggiuntivi. E’ il contenuto della lettera di intenti sottoscritta dalle due aziende che dovrebbe essere formalizzata con i necessari contratti nelle prossime settimane.

Un importante risultato per i 54 lavoratori bresciani ancora in forza alla Ideal Standard – scrive questa mattina nelle pagine economiche il Giornale di Brescia – Dopo la chiusura dello stabilimento di via Milano a Brescia, alcuni anni fa, Ideal Standard aveva dislocato (come una sorta di prestito di manodopera) i propri addetti nel sito Arcese di Bassano Bresciano. Nel frattempo Ideal Standard si era impegnata insieme al Comune di Brescia e alle Ferrovie dello Stato a sostenere il progetto della Piccola Velocità di via Dalmazia, dove, secondo il piano iniziale, sarebbero poi dovuti confluire i lavoratori dello stabilimento chiuso in città”.

Il progetto è però sfumato tra le polemiche e accuse reciproche dei vari attori in campo. Ora la svolta. “Dal primo di luglio – scrive ancora il quotidiano di via Solferino – Ideal Standard prenderà possesso del sito di Bassano e proseguirà l’attività di magazzino e smistamento delle merci. In questo modo i 54 lavoratori bresciani torneranno prestare direttamente servizio per la Ideal Standard”.

Anche Bresciaoggi riferisce questa mattina la notizia, rilevando che la lettera di intenti conferma sostanzialmente la chiusura senza risultati delle “trattative con la Franchini Lamiere SpA di San Zeno, proprietaria dell’area in via della Volta a Brescia, individuata anche grazie all’intervento della Loggia” come alternativa dopo il fallimento del progetto Piccola Velocità.

Etichette: , , , , , ,