Una firma perchè la Regione dia risposte sul futuro della Fondazione Richiedei

Richiedei“I sottoscritti cittadini chiedono alla Regione Lombardia il riconoscimento economico delle attività sanitarie e assistenziali svolte dalla Fondazione Richiedei”. E’ scritto nella petizione popolare che i sindacati della Funzione Pubblica di Cgil Cisl Uil proporranno alla firma dei cittadini di Gussago. Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl saranno domani mattina, sabato 25 maggio, tra i banchi del mercato settimanale per chiedere il sostegno della popolazione in una vicenda delicatissima che vede in gioco il futuro dell’importante struttura socio sanitaria.

DALLE ASSEMBLEE DEI LAVORATORI -Dalle assemblee dei lavoratori tenute nei giorni scorsi emerge una grande preoccupazione: il risanamento economico dei bilanci della Fondazione – al quale i lavoratori hanno contribuito rinunciando a dei benefici economici previsti dal contratto – non è sufficiente a garantire la continuità del servizio e, di conseguenza, la tenuta occupazionale per i quasi 400 dipendenti della struttura. Ma le risposte decisive, quelle della Regione, ancora non ci sono. Da qui l’iniziativa di sensibilizzazione di domani e la proposta di una petizione popolare.

LA PETIZIONE – “La preziosa funzione svolta nel territorio bresciano dalla Fondazione Richiedei – si legge ancora nel testo – con servizi di qualità alla cittadinanza della Franciacorta e Basso Sebino e dell’ovest Bresciano (con un bacino circa di 350 mila abitanti ) deve essere salvaguardata. Non si possono cancellare sia i pesanti sacrifici compiuti in questi anni dai lavoratori che gli sforzi economici sostenuti dalle amministrazioni comunali. Il Richiedei deve restare aperto, salvaguardando la occupazione di tutti lavoratori che oggi garantiscono i servizi della Fondazione con qualità ed efficienza”.

IL VOLANTINO – LA PETIZIONE POPOLARE

Etichette: , , ,