S.O.S dall’edilizia, siamo al collasso

edilizia-mattoniInterventi immediati per aprire piccoli e grandi cantieri. Lo hanno chiesto questa mattina in Piazza Loggia i sindacati degli edili di Cgil Cisl Uil, scesi in piazza per mettere all’attenzione generale la drammatica realtà di un settore che rischia il collasso.

“Far ripartire i cantieri, a cominciare da quelli pubblici, è l’unica condizione – ha detto Roberto Bocchio, Segretario generale della Filca Cisl di Brescia [guarda il servizio di Teletutto e quello di Brescia Punto Tv]– per ridare fiato ad un comparto industriale che può fare da traino per la ripresa”.

L’edilizia bresciana ha perso dall’inizio della crisi 12.000 posti di lavoro – hanno ribadito nel corso del presidio Fillea Cgil, Filca Cisl, Feneal Uil – specchio fedele delle ultime rilevazioni Istat che per la produzione nelle costruzioni nel mese di marzo 2013 registrano un meno -4,2% rispetto a febbraio ma un pesantissimo meno 20,9% rispetto a marzo 2012.

I DATI DELLA CRISI

Etichette: , ,