Un Primo Maggio per ricostruire fiducia. La Cisl: lavoro, preoccupazione di tutti

Tante iniziative anche nel bresciano per il Primo Maggio. Una giornata per affermare con forza che il lavoro deve essere preoccupazione di tutti. Governo, imprese, organizzazioni sindacali sono chiamati ad uno sforzo straordinario di coesione per intervenire sulla crisi economica e occupazionale con nuove modalità e cercare nuove strade per la ripresa e lo sviluppo.

 

TORRI (CISL): OCCORRE RICOSTRUIRE FIDUCIA E SPERANZA – “Il tema del lavoro, la sua mancanza e la sua precarietà, devono diventare una volta per tutte priorità assoluta – sottolinea Enzo Torri, Segretario provinciale della Cisl – e la speranza è che con la stabilità politica che sembra finalmente essere in qualche modo raggiunta col nuovo governo, si possa tornare ad un confronto che porti nuova fiducia e quindi nuovi investimenti, Per questo la «Festa dei lavoratori» è anche un momento di speranza”.

LA MANIFESTAZIONE A BRESCIA – In città il corteo unitario partirà alle 9.30 da Piazza Garibaldi e dopo aver sfilato per le vie del centro storico raggiungerà Piazza Loggia dove, a partire dalle10, sono previsti interventi e testimonianze di lavoratori e delegati sindacali di Cgil Cisl Uil. Chiuderà la manifestazione Paolo Carcassi della Segreteria nazionale della Uil.

IN CORTEO ANCHE AD ISEO – Ad Iseo invece, più o meno con la stessa modalità e scansione degli orari, la manifestazione di Cgil Cisl Uil per la zona del Sebino e della Valle Camonica verrà chiusa in Piazza Garibaldi da Roberto Maestrelli della Uil di Brescia.

Etichette: