Ammortizzatori sociali: domani presidio unitario davanti a Palazzo Lombardia

palazzo-lombardiaDomani a Milano Cgil, Cisl e Uil della Lombardia scendono in piazza unitariamente per ottenere da subito certezza di nuove risorse a copertura degli ammortizzatori sociali.

“La Lombardia sta attraversando una fase economica ed occupazionale sempre più pesante – si legge nel volantino della manifestazione – e nei primi 3 mesi del 2013 abbiamo registrato un ulteriore incremento del numero di lavoratrici e lavoratori posti in cassa integrazione o licenziati, mentre sono già oltre 10mila le imprese, per un totale di oltre 55mila dipendenti interessati, che da inizio anno hanno fatto richiesta per la cassa in deroga. Ma sugli ammortizzatori in deroga il governo ha messo scarse risorse, illudendosi che la crisi passasse da sola. Troppi lavoratori non stanno percependo le dovute indennità, troppe domande non sono state ancora autorizzate: con queste risorse non arriveremo a coprire tutte le imprese ed i lavoratori nemmeno fino al 30 giugno”.

Una vera e propria emergenza sociale che ha riporta Cgil Cisl Uil della Lombardia ad una iniziativa unitaria per chiedere al Governo lo stanziamento di ulteriori risorse e alla Regione un’azione tesa ad ottenere una ripartizione di risorse nazionali più adeguata rispetto alla consistenza del nostro tessuto economico ed occupazionale in difficoltà.
“Ma è necessario anche che Regione Lombardia – concludono i sindacati confederali – vari un piano straordinario per il rilancio dell’economia e il sostegno all’occupazione”.

Etichette: , ,