Cassa in deroga, soldi finiti. Appello della Cisl alla Regione

Appello della Cisl ai consiglieri regionali uscenti affinché diano “un segnale di decenza, rinunciando alle loro ricche liquidazioni per sostenere il finanziamento della cassa integrazione per chi è senza lavoro”.

E’ quanto scrive il Segretario regionale Gigi Petteni in una nota in cui sottolinea che a fronte di una “situazione drammatica la classe politica regionale si appresta a ricevere buonuscite da capogiro”.

La Cisl lancia poi l’allarme sugli ammortizzatori sociali in deroga, le cui risorse “sono già esaurite”. Da qui la sollecitazione alla Regione a “fare pressing sul ministro Fornero affinché ripartisca le ulteriori risorse già stanziate dalla Finanziaria”. In assenza di risposte concrete la Cisl lombarda “è pronta alla mobilitazione”.

Gli 87 milioni ripartiti dal ministero del Lavoro alla Regione per finanziare cassa integrazione e mobilità in deroga, infatti, secondo il segretario Cisl, “non solo non permettono di arrivare a coprire il primo semestre 2013 come era nelle intenzioni, ma non coprono nemmeno le circa 6.000 domande di aziende che in questi primi mesi dell’anno stanno arrivando negli uffici delle Province e della Regione”. (ANSA).

Etichette: , , ,