Partecipazione e innovazione, parole chiave del Congresso Cisl Fp

GenteCon oltre 6.000 iscritti la Federazione dei lavoratori della funzione pubblica è una delle maggiori categorie della Cisl bresciana; nei mesi scorsi attraverso 92 assemblee svolte in enti pubblici, ospedali, Asl, comuni, enti centralizzati e agenzia delle entrate, gli iscritti hanno eletto 129 delegati che lunedì 4 e martedì 5 marzo daranno vita al Congresso provinciale [scarica il programma]

Non siamo più semplici dipendenti, che si uniscono per rivendicare i loro diritti, per riaffermare e tutelare la loro dignità professionale – scrive Franco Berardi, Segretario generale della Cisl FP, presentando l’appuntamento – ma attori indispensabili di un sistema sociale che dovrebbe avere come finalità superiore la tutela delle persone e dei loro bisogni. Un modo nuovo, quindi, di percepirsi, di identificarsi e di agire senza nulla rinnegare il nostro passato, ma semmai di aggiornarlo con percorsi più adeguati alla nuova realtà”. In uno slogan, “partecipazione e innovazione”, parole d’ordine che saranno il filo rosso della riflessione congressuale.

Uno spazio importante sarà dedicato ai temi del welfare con un confronto su “bene comune, lavoro pubblico, servizi alla persona” al quale interverranno Ugo Duci, Segretario regionale Cisl, e Floriana Cerniglia, docente dell’Università di Milano-Bicocca, e Giovanna Mantelli della Segreteria della Cisl di Brescia.

Ad ospitare la due giorni di dibattito della Cisl Fp sarà il centro congressi di Villa Baiana a Monticelli Brusati. L’inizio dei lavori è previsto alle ore 14,30 di lunedì 4 marzo con il saluto di Andrea Buelli, responsabile della categoria per il territorio della Valle Camonica-Sebino, a cui seguirà la relazione congressuale di Franco Berardi, Segretario generale Cisl Fp Brescia.

Etichette: ,