Firmato il contratto per i lavoratori della panificazione

Fai Cisl, Flai Cgil e Uila Uil hanno sottoscritto nella notte insieme a Fippa Federpanificatori e Fiesa Confesercenti, il rinnovo del Contratto nazionale di lavoro del settore panificazione, scaduto il 31 dicembre 2011, che interessa 80.000 lavoratori.

L’intesa prevede incrementi retributivi medi tra il 6 e il 6,6% (80 e 103 euro mensili a regime), rispettivamente per i panifici artigianali e industriali, sul triennio; una tantum a copertura del periodo di vacanza contrattuale gennaio 2012-gennaio 2013 (180 euro panifici artigianali, 255 euro panifici industriali); aumento delle quote per la bilateralità a carico delle aziende per le attività di Ebipan e a sostegno della costituzione di enti bilaterali territoriali.

Ancora si prevede la possibilità per la contrattazione aziendale e/o territoriale di stabilire nuove mansioni e relativi inquadramenti secondo i criteri di polivalenza e polifunzionalità; una contrattualizzazione del diritto alle prestazioni della bilateralità, con particolare riferimento al fondo sanitario integrativo Fonsap, con previsione di un elemento aggiuntivo della retribuzione, in caso di mancato versamento da parte delle aziende, pari a 20 euro per quattordici mensilità; l’anticipazione del Tfr per i lavoratori migranti al fine di favorirne i ricongiungimenti familiari.
.

Etichette: , ,