Mauro Scalvini confermato alla guida della Fit Cisl Brescia Valle Camonica

mauro scalviniLa vicenda dell’Aeroporto di Brescia-Montichiari ha fatto irruzione a pie pari nel Congresso provinciale della Fit Cisl Brescia Valle Camonica. L’eco di un dibattito veronese sul futuro dello scalo bresciano che in tutto e per tutto dipende dalla società dell’Aeroporto di Verona ha acceso i fari sulle valutazioni che Scalvini ha presentato nel corso della sua relazione congressuale. «La politica deve sbloccare le decisioni sulla concessione dell’aeroporto di Montichiari – ha chiesto con forza il sindacalista – e deve essere detta una parola definitiva sulla vocazione dello scalo monteclarense. Se si è deciso che deve essere quella destinata ai cargo allora che si prosegua senza indugi su questa strada».

Il dibattito congressuale ha consentito un ampio approfondimento delle problematiche – anche dal punto di vista contrattuale – legate al trasporto pubblico locale, alla grande sfida di riassetto che attende Brescia con l’entrata in funzione della metropolitana e ad una visione di sistema della mobilità che dovrà tradursi anche nella semplificazione dei terminali decisionali, attualmente ben cinque, che hanno voce sul trasporto urbano ed extraurbano.

Al termine dei lavori, il nuovo Consiglio generale eletto dai delegati ha confermato Mauro Scalvini alla guida della Fit Cisl  Brescia Valle Camonica.

Occorrono risposte dalla politica (Giornale di Brescia)
Un ragionamento di sistema (Bresciaoggi)
SCALVINI Puntiamo sulla previdenza complementare (Giornale di Brescia)

Etichette: , ,