Firmato il contratto provinciale per i lavoratori agricoli e florovivaisti

contratto provinciale lavoratori agricoliAl termine di un’ultima intensa giornata di trattative, oggi pomeriggio imprenditori del mondo agricolo, Fai Cisl, Flai Cgil e Uila Uil hanno raggiunto l’accordo per il rinnovo del contratto provinciale di lavoro che interessa 10.000 operai agricoli e florovivaisti bresciani.

COMUNICATO SINDACALE – IL TESTO DELL’ACCORDO

Scaduto da 14 mesi e segnato da momenti di protesta clamorosi (come uno sciopero provinciale che a Brescia non si vedeva da cinquant’anni),  il contratto prevede, sotto il profilo economico, un’integrazione pari al 20% della retribuzione riguardante il trattamento di maternità/paternità facoltativa erogata dall’Inps al 30% (per un totale del 50%); l’integrazione del trattamento di infortunio fino al 90% della retribuzione per 12 mesi (prima la durata massima era di 6 mesi). L’incremento complessivo dei salari è stato definito nel 5,3% del salario contrattuale per i primi livelli e nel 5,5% per gli ultimi livelli.

In ambito normativo, oltre a quanto già evidenziato, è stata convenuta la costituzione del nuovo ente bilaterale (Ebat), che si affiancherà alla Cimmi (cassa mutua integrazione malattia, maternità e infortuni), con il compito tra l’altro di esaminare divergenze sull’applicazione contrattuale, nonché con l’obbiettivo di formulare interpretazioni corrette che potranno essere messe a disposizione dell’intero settore; il nuovo ente avrà anche il compito di monitorare ed analizzare i dati relativi agli infortuni del settore e all’occupazione.

Sul tema «Banca ore», il contratto prevede che i lavoratori abbiano la facoltà di trasformare le ore straordinarie, fino ad un massimo di 39 annue, in riposi compensativi da utilizzarsi quando ve ne sia necessità. È stato infine riconosciuto agli operai a tempo indeterminato un giorno di permesso retribuito in occasione della nascita del figlio.

L’intesa raggiunta – sottolineano Fai Cisl, Flai Cgil e Uila Uil – risente certamente della situazione di crisi del settore ma, tuttavia, l’accordo ottiene il risultato di una tenuta unitaria, che rappresenta in sé un fatto importante.

Etichette: , ,