Rinnovato in Provincia il protocollo per la sicurezza nel settore edile

E’ stato rinnovato questa mattina in Palazzo Broletto a Brescia il Protocollo d’intesa per la sicurezza nel settore edile. E’ un documento che porta le firme dei rappresentanti della Provincia di Brescia, Inail, Collegio Costruttori Edili e organizzazioni sindacali di categoria (Feneal Uil, Fillea Cgil, Filca Cisl) di Brescia e Valle Camonica-Sebino.

Obiettivo del Protocollo – si legge nel comunicato stampa diffuso dalla Provincia – è quello di attivare iniziative condivise e concordate e di proseguire in attività già sperimentate nel precedente accordo al fine di aumentare la cultura della sicurezza nel settore edile, introducendo, per la prima volta, una particolare attenzione all’innovazione tecnologica ed al confronto con le realtà di altri Paesi che si contraddistinguono per il livello raggiunto nel settore delle costruzioni e nelle applicazioni per la sicurezza.

Gli interventi saranno concordati tra gli enti partners e toccheranno tutti gli attori principali del processo edilizio: progettisti, datori di lavoro, tecnici di cantiere, imprese, preposti ed addetti alla sicurezza in cantiere.

Verrà dato rilievo agli sconti contributivi previsti da INAIL e ad un riconoscimento da parte della Provincia di Brescia per le aziende che si distingueranno per l’impegno alla formazione sulla sicurezza.

Il protocollo sicurezza avrà anche la partecipaizone della Università degli Studi, della Cassa assistenziale paritetica edile, della Scuola edile bresciana e del Comitato paritetico territoriale per l’edilizia.

Etichette: , , ,