I lavoratori del Richiedei investono sul futuro. Adesso tocca alle istituzioni

“È un investimento sul futuro, con l’obiettivo primario di mantenere il lavoro e sanare la struttura. Ci crediamo”. Diego Zorzi della Cisl Funzione Pubblica sintetizza così l’accordo sottoscritto dalle organizzazioni sindacali su mandato dei trecento dipendenti della Fondazione Richiedei.

Accordo che  si profila come un patto tra il consiglio di amministrazione della Fondazione e i lavoratori che ha come obiettivo quello di salvaguardare tutti i posti di lavoro.

La strada del risanamento del Richiedei è ancora lunga e tanti gli snodi delicati ancora da superare – primo fra tutti quello della concessione da parte del Comune di Gussago di una fideiussione di due milioni di euro chiesta dalle banche per dare ossigeno alla delicata situazione economico finanziaria dell’ente – ma l’accordo sindacale costituisce una svolta importante. Lo sottolinea questa mattina il Giornale di Brescia che fa il punto della situazione dedicando alla realtà della Fondazione Richiedei una pagina intera.

 

Etichette: , , ,