A Sarezzo 30mila euro per la terza età, anche grazie alla contrattazione sociale

sarezzo_municipioNel 2012 il Comune di Sarezzo è intervenuto a sostegno della terza età e delle fasce più deboli della sua popolazione con quasi 30.000 euro di contributi. Lo scrive questa mattina il quotidiano Bresciaoggi riferendo i dati a consuntivo presentati dall’Amministrazione comunale valtrumplina. Un risultato significativo al quale ha concorso la contrattazione sociale messa in atto dai Pensionati di Cgil Cisl Uil.

A Sarezzo – scrive il giornale –  l´assistenza alla terza età e ai cittadini meno abbienti ha numeri precisi: quelli relativi ai fondi erogati sotto forma di contributi previsti dall´accordo a tema sottoscritto dall´amministrazione comunali e e dalle organizzazioni sindacali per l´anno appena concluso. L´intesa prevedeva contributi per anziani e famiglie a sostegno delle spese per la salute, per il riscaldamento, per il pagamento della tassa rifiuti e per l´utilizzo dei mezzi pubblici. Fondi come sempre erogati sulla base della certificazione Isee. Complessivamente sono stati distribuiti 29 mila e 602 euro ripartiti in questo modo: 22 mila circa per i contributi a sostegno delle spese per la salute assegnati a 234 persone; tremila e 300 relativamente alle spese di riscaldamento (22 i destinatari); quasi tremila per affrontare la tassa rifiuti (a 113 cittadini); 915 euro per l´esonero della tassa rifiuti garantito a 14 saretini aventi diritto e per finire altri 370 investiti per l´accesso ai mezzi pubblici (per 16 residenti). «Si tratta di un piccolo sostegno economico per i nostri cittadini più in difficoltà – commenta l´assessore ai Servizi sociali Fabrizio Zanotti -, rappresentativo della vicinanza dell´amministrazione. Ringrazio anche i cittadini che hanno devoluto il 5 per mille dell´Irpef al Comune, perchè è anche grazie a loro che siamo riusciti a essere presenti».

Etichette: , , ,