Paolo Reboni lascia la Segreteria Cisl di Brescia per passare alla Cisl regionale

paolo reboni segretario cisl bresciaCon l’inizio del 2013 Paolo Reboni lascerà la Segreteria della Cisl bresciana per assumere un nuovo incarico in Cisl Lombardia dove si occuperà di artigianato e bilateralità. L’ultima riunione dell’anno del Consiglio generale di Brescia è stata l’occasione per un saluto affettuoso, pieno di ricordi e di emozioni.

Il Segretario generale Enzo Torri ha ringraziato Reboni per il lavoro fatto insieme in questi anni, per il suo contributo alla crescita dell’organizzazione, per la passione e l’impegno che ha portato nella vita della Segreteria.

Con qualche comprensibile momento di commozione, Paolo Reboni ha poi preso la parola ricordando le tappe della sua esperienza bresciana: “Sono iscritto alla Cisl da 27 anni – ha ricordato – faccio il sindacalista a Brescia più o meno da 23, a tempo pieno da 17, prima come Segretario dei Postali e poi dal marzo del 2000 come Segretario dell’Ust”.

“Più di un terzo della mia vita – ha aggiunto guardando i colleghi che affollavano l’Auditorium – l’ho passata con molti di voi, lavorando con tre diversi Segretari generali (Carlo Borio, Renato Zaltieri ed Enzo Torri) e con i colleghi e colleghe di segreteria Aldo Menini, Antonio Lazzaroni e Giovanna Mantelli. Sono stati anni importanti, vissuti sindacalmente in modo intenso”.

Reboni si è detto grato alla Cisl che ha contribuito alla sua crescita umana, professionale e sindacale, “un’esperienza coinvolgente, stimolata dal confronto con una realtà forte e complessa, in una organizzazione che ha cercato e cerca sempre il confronto con tutti”.

Lungo l’elenco dei grazie rivolto alle persone, e in particolare “a quelle che non vanno mai sui giornali o in televisione, ma che quotidianamente in Cisl danno risposte agli iscritti e a chiunque si rivolge ai nostri sportelli di consulenza e di informazione”.

“Un grazie a coloro con cui non sono andato sempre d’accordo – ha detto ancora il Segretario uscente – perché si possono avere idee diverse ma ciò che conta è mantenere una porta sempre aperta per poter recuperare un positivo rapporto”.

Coerentemente con i temi che nel corso della sua esperienza sindacale ha sempre seguito più da vicino, Reboni ha chiuso il suo saluto al Consiglio generale auspicando che la Cisl bresciana possa tornare a investire sulla formazione del suo personale dirigente e sull’apertura ai giovani.

Etichette: , , ,