Bonus anziani addio! Il Comune di Brescia non mantiene gli impegni

Il Comune di Brescia non mantiene gli impegni. Gli anziani che nel dicembre 2011 avevano fatto domanda per ricevere l’ultima parte del “bonus anziani” triennale, non riceveranno niente. Lo ha comunicato l’assessore ai Servizi sociali, Giorgio Maione, incontrando ieri pomeriggio i sindacati dei Pensionati Cgil Cisl Uil. “La Giunta Paroli – si legge in un comunicato di Spi, Fnp e Uilp – non trova centomila euro per onorare l’impegno con gli anziani mentre non si contano le spese superflue e gli sprechi” di questa amministrazione.

Denunciando la rottura del patto che Sindaco e Assessore avevano assunto con i cittadini anziani bisognosi d’aiuto [leggi la notizia del 6 novembre 2012] , i sindacati dei Pensionati si appellano al Consiglio Comunale e annunciano una mobilitazione sindacale in risposta ad un comportamento che non ha precedenti nella storia del Comune di Brescia.

“Ci siamo battuti affinché Palazzo Loggia impiegasse risorse per sviluppare una rete di servizi in grado di aiutare concretamente le persone anziane” – concludono Spi Cgil, Fnp Cisl, Uilp Uil – non solo non è avvenuto, ma addirittura Sindaco e Giunta tradiscono oggi l’impegno formale che avevano assunto attraverso il bonus anziani, provvedimento che avevano sbandierato per dimostrare la loro attenzione ai cittadini anziani in difficoltà. Tante parole, niente fatti!

Etichette: , , , ,