Mutui e anticipi della cassa integrazione: rinnovato l’accordo con le banche

E’ stato rinnovato oggi in Palazzo Broletto il protocollo d’intesa [leggi il testo integrale] tra Provincia, imprese, sindacati e banche per l’anticipazione del pagamento mensile della cassa integrazione ai lavoratori delle aziende in crisi e la sospensione dei mutui per il periodo coperto dagli ammortizzatori sociali.

Per erogare le indennità ai lavoratori all’INPS occorrono mediamente 5-6 mesi per la cassa integrazione straordinaria, tra i 3 e i 5 mesi per quella l’ordinaria e in deroga. In passato, spesso, erano le aziende ad anticipare l’indennità, ma in presenza di una crisi tanto lunga e profonda questa disponibilità è venuta meno. Da qui il primo accordo del 2009 con le banche, rinnovato ieri nella sede della Provincia di Brescia.

Per ricevere la somma prevista, il lavoratore dovrà fare apposita domanda alla banca di riferimento, che erogherà fino a 700 euro. Il protocollo prevede anche la nei periodi di cassa integrazione.

L’accordo è stato sottoscritto dalla Provincia di Brescia, da Ubi Banco di Brescia, Banche di Credito Cooperativo, Ubi Banca Popolare di Bergamo, Ubi Banca di Vallecamonica, Banca Valsabbina, Cassa Rurale Giudicarie Valsabbia Paganella, Credito Bergamasco, Credito Valtellinese, da Cgil Cisl Uil Brescia e dalle associazioni imprenditoriali rappresentate dalla Camera di Commercio.

Etichette: , , , ,