Polo intermodale: il Comune di Brescia si muove. Nuove aree per il progetto

Forse c’è qualcosa di nuovo per il polo intermodale di Brescia. Lo scrive questa mattina il quotidiano «Bresciaoggi» riferendo che il Comune – dopo il tramonto del progetto nelle aree di via Dalmazia – avrebbe individuato nuovi spazi per la realizzazione della piattaforma logistica.

Vale la pena ricordare che alla realizzazione del progetto è legata la prospettiva occupazionale dei 62 lavoratori dell’ex Ideal Standard attualmente distaccati alla Arcese di Bassano Bresciano.

“Si tratta – scrive il giornale – di quella dell´ex piattaforma Enel di via della Volta (visibile da via San Zeno): qui, oltre al capannone di 20 mila mq in affitto a un´azienda di autotrasporto, sono disponibili altri 50 mila mq. Contatti sono già stati avviati con la proprietà (la famiglia Franchini della Franchini Lamiere spa di San Zeno Naviglio); un´alternativa (con disponibilità di uguale metratura) sarebbe emersa a Bagnolo Mella, nell´ex Consorzio agrario, non distante dall´autostrada. Possibili soluzioni – oltre a un rilancio dell´impegno – che, in base alle indiscrezioni, saranno al centro dell´incontro, il 21 novembre prossimo in Loggia: un appuntamento al quale è attesa l´azienda”.

Il giorno successivo, giovedì 22 novembre, istituzioni, sindacati e azienda sono convocati a Roma per il tavolo di confronto Ideal Standard attivato dal Ministero per lo sviluppo economico.

Etichette: , , , ,