Un sistema di welfare da reinventare. Anche attraverso la contrattazione sociale

Welfare plurale, un orizzonte operativo per riempire i vuoti delle prestazioni sociali garantite fino a ieri dallo Stato e dalle sue articolazioni sul territorio. Se n’è discusso ieri a Brescia nel convegno promosso dalla Fnp Cisl Lombardia, con il contributo di studiosi, amministratori pubblici e politici.

Occorre inventarsi sistemi nuovi di integrazione tra tutti i soggetti, pubblici e privati, che agiscono in favore di chi si trova nelle condizioni di bisogno. E bisogna allargare spazi di confronto per scelte condivise e realmente rispondenti alle necessità. Del convegno riferisce il quotidiano Bresciaoggi in un articolo intitolato Welfare plurale, prospettiva in tempo di crisi.

Etichette: , , , ,