La scuola dice basta! Sciopero il 24 novembre

Avviare la trattativa sugli scatti di anzianità, intervenire sulla Legge di stabilità per cancellare le norme su orari, retribuzioni e contratto. Questo chiede il mondo della scuola al Governo e al Parlamento con lo sciopero generale proclamato per il 24 novembre.

Ai positivi segnali giunti dal Parlamento sulla questione dell’orario di servizio dei docenti di scuola secondaria (con emendamento presentato congiuntamente da Pd, Pdl e Udc) devono seguire – sottolinea Cisl Scuola – azioni concrete da parte del Governo per il recupero delle anzianità, attuando un’intesa che ha già funzionato l’anno scorso e alla quale occorre attenersi con coerenza.

Ragioni e obiettivi della manifestazione – La scuola dice BASTA!

Etichette: ,