Servizi sociali e bonus anziani. Cresce la preoccupazione dei Pensionati Cgil Cisl Uil

“Le condizioni della popolazione anziana residente in città divengono sempre più problematiche. Per questo, da tempo, abbiamo chiesto un incontro per esporre preoccupazioni e proposte”. Comincia così la lettera che i Sindacati dei Pensionati Cgil Cisl Uil hanno inviato il 12 settembre al Sindaco di Brescia e all’Assessore ai Servizi sociali. La risposta da Palazzo Loggia è arrivata ieri: le parti sociali sono state convocate per il 23 ottobre. Un risultato sicuramente importante, ma la tempistica non può non sollevare qualche dubbio sulla percezione del problema da parte del Comune.

Un’utile sollecitazione arriva oggi da un’intera pagina del Giornale di Brescia che oltre a dare conto della riduzione degli stanziamenti per la terza età nel bilancio comunale ne analizza gli effetti sul sistema dei servizi alla persona, raccontando anche due storie emblematiche di anziani che aspettano con ansia le decisioni del Comune sulla erogazione del “bonus anziani 2012”.

Welfare e crisi. Anziani senza aiuti

Etichette: , , , ,