Intesa per il rinnovo del contratto nazionale del settore cartai e cartotecnici

Si è conclusa questa mattina, 13 settembre a Roma, dopo una no-stop di 24 ore, la trattativa. Siglata tra i sindacati di categoria (Fistel Cisl, Slc Cgil Uilcom Uil) e le associazioni imprenditoriali l’ipotesi di accordo per il rinnovo del contratto nazionale del settore cartai e cartotecnici, un’intesa che riguarda circa 60.000 lavoratori del settore.

ISTITUITO IL FONDO ASSISTENZA MALATTIA
L’intesa prevede un aumento salariale a regime di 110 euro articolati in 3 tranche; mantiene, rispetto a periodicità e durata, le scadenze naturali; istituisce un Fondo di Assistenza malattia di settore con adesione universale per il 1°anno, in cui sarà totalmente finanziato dalle aziende, e adesione volontaria dal 2°anno, con una suddivisione del costo per il 70% a carico aziendale e per il restante 30% a cura del lavoratore interessato.

FLESSIBILITA’ E MIGLIORAMENTO DELLE INDENNITA’
Se la costituzione di un fondo sanitario integrativo e per i lavoratori costituisce la vera ed importante novita dell’intesa, vanno comunque sottolineati anche altri aspetti. In tema di flessibilità l’accordo prevede infatti l’istituzione di una banca ore con la possibilità aziendale di effettuare cambi turno per sopperire ad assenze improvvise. C’è anche un miglioramento di 4 Euro delle indennità in cifra fissa previste per i lavoratori del settore che effettuano prestazioni notturne, ed un deciso  miglioramento delle protezioni contrattuali contro le malattie più gravi.

ENTRO IL 31 OTTOBRE IL VOTO DEI LAVORATORI
L’ipotesi di accordo è stata approvata dalla delegazione unitaria a larghissima maggioranza e ora verrà sottoposta alla votazione nei luoghi di lavoro che si concluderà il 31 ottobre, per la validazione definitiva.

Etichette: , ,