Carrelli fermi e casse chiuse oggi alla Metro

Sciopero oggi per l´intero turno dei 130 dipendenti della “Metro Italia cash and carry” di Brescia. Una protesta contro la disdetta da parte della proprietà di disdire il contratto integrativo aziendale e dimettere in discussione la contrattazione aziendale.

Fisascat Cisl e Uiltucs Uil di Brescia spiegano in un volantino la situazione: «Metro Italia dichiara di avere a cuore l’interesse e il benessere dei propri lavoratori, ma pretende più ore di lavoro mantenendo lo stesso salario e riducendo i diritti del personale. Negli anni i lavoratori bresciani hanno sempre coperto i turni, anche alla domenica, e ricevuto salario maggiorato; il personale è progressivamente diminuito, ma i lavoratori hanno continuato a correre. Oggi si chiede di correre ancora, ma con meno salario».

L’agitazione nel punto vendita di Brescia rientra nel pacchetto di iniziative in atto a livello nazionale in vista della mobilitazione in tutto il gruppo – che occupa 5.000 addetti – in programma il prossimo 6 ottobre.

Etichette: , ,