Adiconsum: l’evasione fiscale è un furto a danno dei cittadini onesti

Non è possibile far uscire il Paese dal tunnel della crisi senza colpire pesantemente l’evasione fiscale, un cancro che erode 120 miliardi di imposte l’anno alle casse dello Stato e fa lievitare la tassazione diretta ed indiretta a carico dei soliti noti, i cittadini onesti. Lo sostiene Adiconsum, associazione dei consumatori promossa dalla Cisl, facendo eco alle parole del Presidente del Consiglio dal palco del Meeting di Rimini.

Grazie alle decisione del Governo gli strumenti ormai ci sono – spiega Adiconsum – ma occorre creare una task force unica di lotta all’evasione fiscale e contributiva, composta da tutte le forze dell’ordine in stretto collegamento tra loro, che colpisca i “ladri” del sistema economico, attraverso l’incrocio delle banche dati esistenti. Ma occorre anche abbassare ulteriormente la soglia di tracciabilità del denaro contante a 300 euro, come strumento di lotta all’evasione ed alla corruzione.

Solo così – conclude l’ associazione dei consumatori promossa dalla Cisl – sarà possibile abbattere le tasse a carico dei lavoratori dipendenti, dei pensionati e delle aziende sane e oneste del Paese.

Etichette: ,