INAIL presenta il Rapporto 2011

Nel 2011 i morti sul lavoro sono stati 920, il numero più basso mai registrato, in ulteriore calo del 5,4% rispetto ai 973 dell’anno precedente. Il dato è stato comunicato oggi nel corso della presentazione del Rapporto Attività 2011 dell’INAIL, Istituto Nazionale Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro. Con 127.007 casi la Lombardia si conferma purtroppo la Regioni con il maggior numero di denunce di infortunio. Per quanto riguarda i casi mortali, nel complesso, la diminuzione è stata sensibile nei servizi (-9,4%) e nell’industria (-3,7%), mentre per l’agricoltura si segnala un +2,7%. Una riduzione molto elevata si è verificata in particolare nei trasporti (-30,7%), nei servizi alle imprese e attività immobiliari (-26,2%) e nelle costruzioni (-10,6%). In aumento, viceversa, le vittime occupate nell’industria pesante della metalmeccanica.

INAIL Rapporto 2011
La relazione del presidente

Etichette: , ,