I tagli nel bresciano. Franco Berardi (Cisl Fp): c’è un’idea sbagliata di servizio pubblico

Il Giornale di Brescia prova a mettere nero su bianco gli effetti nel nostro territorio della revisione di spesa nella pubblica amministrazione. Tra le molte voci che corrono sulla spending review non ci sono solo quelle sulla riduzione di dirigenti e lavoratori pubblici, ma anche sulla sanità e sulla chiusura dei piccoli ospedali , quelli con meno di 80 posti letto. Il Giornale di Brescia si affida alle valutazioni di Franco Berardi, Segretario generale della Funzione Pubblica Cisl di Brescia, per spiegare cosa potrebbe accadere. Per il sindacalista, a Brescia la preoccupazione maggiore «non è nel taglio dei dipendenti statali, che fanno parte di un sistema dove la dotazione organica è carente, ma nella qualità dei servizi erogati e nella teoria, a mio parere sbagliata, che un servizio pubblico non necessariamente debba essere erogato dal pubblico».

Scarica la pagina del Giornale di Brescia
MISURE ANTICRISI – I tagli nel bresciano

Etichette: , , ,