La Carovana Antimafia a Brescia: legalità e giustizia sociale contro le infiltrazioni mafiose
TORNA INDIETRO

La Carovana Antimafia a Brescia: legalità e giustizia sociale contro le infiltrazioni mafiose

2 min per leggere questo articolo

Pubblicato il 27 Aprile 2012

La «Carovana contro tutte le mafie» ideata e promossa da Libera con il concorso di numerose realtà associative tra le quali la Cisl, ha fatto tappa ieri pomeriggio prima ad Iseo e poi a Brescia.

Obiettivo dell’iniziativa è quello di sottolineare il valore della partecipazione e dell’educazione popolare alla legalità e alla giustizia sociale come antidoto essenziale ai tentativi della criminalità organizzata di infiltrarsi nel tessuto sociale ed economico.

 

 

 

 

Ad attendere la Carovana ieri pomeriggio in piazza Repubblica c’era per un presidio allestito proprio a poche decine di metri da un appartamento confiscato alla mafia all´angolo tra via Corsica e vicolo della Stazione, testimonianza che il problema della mafia non è lontano dalla realtà bresciana.

«La crisi può essere terreno molto fertile per la mafia – ha detto il Segretario generale della Cisl di Brescia Enzo Torri – e noi vogliamo dare un segnale forte di presenza e di vigilanza civile. E’ importante che la comunità si unisca per dare sostegno ai singoli. A Brescia non siamo arrivati ad un punto di non ritorno come in altri luoghi d´Italia. Dobbiamo reagire, ed anche per questo abbiamo voluto organizzare un presidio nel segno della legalità, riportando a Brescia la Carovana Antimafia come stimolo a riprendere una battaglia che ha bisogno del contributo di tutti».