La rabbia e la frustrazione dei lavoratori rimasti senza reddito e senza pensione

Si è svolta a Roma la manifestazione di Cgil, Cisl e Uil a sostegno dei lavoratori esodati e contro la riforma della previdenza. Il corteo era aperto da uno striscione con scritto ‘Basta promesse per chi e’ rimasto senza lavoro, reddito e pensione. Numerosi i lavoratori bresciani presenti.

“Ci aspettiamo nelle prossime ore un incontro risolutorio” ha detto Raffaele Bonanni, parlando dal palco della manifestazione “per risolvere la drammatica situazione delle migliaia di persone senza più stipendio e senza pensione, e per chiedere una soluzione allo scandalo delle ricongiunzioni onerose”. Cgil Cisl e Uil accusano il governo di “mettere la testa sotto la sabbia” sostenendo che la platea è molto più ampia dei 65.000 casi quantificati proprio ieri dal Governo e servono risorse per evitare rischi per la coesione sociale.

 

 

 

 

 

“A differenza di quello che è accaduto con la politica” ha continuato Bonanni “le parti sociali non si faranno commissariare. Non vorremmo che l’irresponsabilità riguardasse chi deve dimostrare equilibrio. È importante che si dia subito un segnale positivo perché una volta superato questo problema occorre fare qualcosa perché il paese non muoia a causa delle eccessive tasse e della disoccupazione. Tutto ciò si risolve attraverso la crescita e su questo vogliamo che si apra una discussione seria”.

Etichette: , , , , , ,