Maternità anticipata: dal primo aprile le pratiche si fanno in Asl

Dal primo di aprile 2012 tutta la procedura di interdizione anticipata dal lavoro “nel caso di gravi complicanze della gravidanza o di preesistenti forme morbose che si presume possano essere aggravate dallo stato di gravidanza” viene effettuata non più dalle Direzioni Territoriali del Lavoro ma dalla Azienda Sanitaria Locale di Brescia fissando l’appuntamento attraverso il centro di prenotazione dell’Asl che risponde allo 030 3537122. Le procedure vengono garantite in 15 presidi territoriali.

Il rilascio della certificazione avverrà contestualmente alla presentazione dell’istanza da parte della lavoratrice. Rimane invece immutata, e sempre attribuita alla competenza delle Direzioni Territoriali del Lavoro, l’istruttoria e l’emanazione del provvedimento di interdizione “quando le condizioni di lavoro o ambientali siano ritenute pregiudizievoli alla salute della donna e del bambino” e “quando la lavoratrice non possa essere spostata ad altre mansioni”.

Etichette: , ,