Riforma del mercato del lavoro: ore decisive
TORNA INDIETRO

Riforma del mercato del lavoro: ore decisive

< 1 min per leggere questo articolo

Pubblicato il 19 Marzo 2012

Sono ore cruciali per la trattativa sul lavoro in vista dell’incontro di domani a Palazzo Chigi tra governo e parti sociali. In mattinata c’è stato un vertice tra i leader sindacali Bonanni, Camusso e Angeletti, al termine del quale non è stata rilasciata nessuna dichiarazione dai protagonisti. L’obiettivo è di arrivare ad una proposta comune perché altrimenti – ha avvertito stamane il leader della Cisl – sarà il governo ad andare avanti senza intesa.
“È sbagliato non fare l’accordo”, ha detto infatti il numero uno di via Po, intervenendo al programma Omnibus, perchè si fornirebbe “l’alibi al governo di buttare in aria all’Europa lo straccio dell’Articolo 18 e per dire ‘abbiamo fattò. Spero che con il protagonismo si esprima anche la capacità mediatoria di trovare una soluzione”. Per questo Bonanni chiama tutti ad un “atteggiamento responsabile. I sindacati e le imprese devono darsi una regolata”.

“Noi vogliamo salvare l’art. 18, altri sembrano volersene lavare le mani, piuttosto che assumersi responsabilità. Così sarà il governo a decidere da solo: l’esecutivo taglierà tutto o quasi l’art.18, ci saranno manifestazioni di protesta, ma alla fine gli sconfitti saranno i lavoratori”, aveva detto in precedenza il leader della Cisl. (conquistedellavoro.it)