Guarda la registrazione del convegno  E’ POSSIBILE SUPERARE L’OSTACOLO DELLE PAURE? clicca QUI

Pensioni in contanti e conto corrente: incontro tra i Sindacati e il Direttore generale Inps
TORNA INDIETRO

Pensioni in contanti e conto corrente: incontro tra i Sindacati e il Direttore generale Inps

< 1 min per leggere questo articolo

Pubblicato il 15 Marzo 2012

Le segreterie nazionali dello Spi Cgil, Fnp Cisl e Uilp Uil hanno incontrato il Direttore Generale dell’Inps per discutere delle nuove modalità di pagamento delle pensioni. In particolare l’attenzione si è concentrata per quelle che normalmente hanno un importo inferiore ai 1.000 Euro, ma il cui ammontare supera però il tetto in occasione della corresponsione del rateo di tredicesima e quattordicesima.

I Sindacati dei Pensionati hanno anche sollevato il problema di quegli anziani ch, essendo in condizione di non autosufficienza non possono aprire un conto corrente.

Per quest’ultima categoria il Direttore dell’IMPS si è impegnato ad inviare funzionari dell’Istituto direttamente al domicilio del pensionato, anche se ricoverato presso RSA, per l’autenticazione della firma. Il problema appare assai delicato anche per la possibilità che si inneschino meccanismi e comportamenti truffaldini. Per questo le segreterie di Spi Cgil, Fnp Cisl e Uilp Uil  hanno chiesto espressamente di mettere in campo idonee procedure.

Per quanto riguarda l’invio dei modelli O-bisM, che al momento non sono ancora pervenuti, il Direttore assicura che il ritardo è dovuto a problemi organizzativi assicurando comunque l’invio nei prossimi giorni.

Infine per quanto riguarda i pensionati provenienti dal Fondo Elettrici che in questi giorni hanno ricenuto il CUD/2012 l’Istituto sta provvedendo all’emissione e all’invio della certificazione comprendente il fringe-benefit sul consumo energetico.