Da oggi nuovi orari (altri problemi e nuove polemiche) per gli uffici postali

Sono in vigore da oggi i nuovi orari degli uffici postali. Per gli utenti cambia poco o niente, ma i lavoratori di Poste Italiane si trovano improvvisamente a dover riorganizzare abbastanza radicalmente tempi di vita e tempi di lavoro.

«Basti pensare a quelli che usano i mezzi pubblici – ha spiegato ieri Giovanni Punzi, Segretario generale di Slp Cisl, in una intervista a Bresciaoggi – adesso cosa dovranno fare? Arrivare al lavoro con mezz´ora di anticipo? O, ancora, come faranno a portare i bambini a scuola? Li lasceranno sul marciapiede? I vecchi orari erano assodati da tempo e i lavoratori avevano tarato abitudini ed esigenze addosso a quei parametri».
Punzi è tornato nell’intervista anche sulle modalità con cui Poste Italiane sta operando da tempo (i nuovi orari, ad esempio, sono stati comunicati meno di una settimana fa e senza nemmeno consultare il sindacato): «La Dirigenza aziendale mostra i muscoli ma dimentica il buon senso, con decisioni unilaterali che sicuramente non aiutano a migliorare le relazioni sindacali e aggravano i disservizi».

Etichette: , , ,