La Cisl Fp al Comune: tagli gli sprechi, non la scuola per l’infanzia

“Comprendiamo la grave difficoltà economica in cui si trova il nostro Paese e la nostra città, ma chiediamo alla Giunta di rivedere la scelta di chiudere alcune sezioni della scuole comunali per l’infanzia tagliando piuttosto sprechi e privilegi”. Lo scrive la Cisl Fp in una “lettera aperta” al Comune di Brescia. “Gli spazi per recuperare una decisione sbagliata ci sono – spiega Franco Berardi, componente della Segreteria della Cisl Fp di Brescia, il sindacato del pubblico impiego a cui fa riferimento il personale delle scuole materne comunali  – Le scuole dell’infanzia hanno già dato alla causa del risanamento dei conti comunali, basti pensare alla esternalizzazione del personale ausiliario, al ridimensionamento delle ore di supplenza, alla riduzione dei mezzi di trasporto per i bambini, al mancato rinnovo dello sportello psicologico per i genitori. Palazzo Loggia non si può continuare a penalizzare le scuole materne comunali che svolgono una funzione educativa e sociale di primaria importanza”.

LETTERA APERTA AL COMUNE DI BRESCIA

Etichette: , , ,