Alleanza tra Sindaci per farsi ascoltare da Poste Italiane

Non è mai troppo tardi? I Sindaci di alcuni Comuni della Valle Camonica si sono riuniti nella sede della Comunità Montana per decidere insieme come affrontare il problema della chiusura degli uffici postali nei piccoli centri e la riduzione generalizzata del servizio che viene messa in atto da Poste Italiane: si rendono conto che singolarmente non hanno alcuna possibilità di essere ascoltati e puntano ad un’iniziativa (si vedano in proposito i servizi dei telegiornali locali che abbiamo pubblicato nella sezione video del nostro sito) che coinvolga tanto i Comuni che si vedono privati del servizio postale quanto quelli – i più grandi – che non al momento non hanno problemi di questa natura. Si concretizza così un appello che Slp Cisl, il sindacato dei lavoratori di Poste Italiane, rilancia ormai da molto tempo agli enti locali (l’ultima sollecitazione è stata la lettera inviata a Sindaci e Prefetto a fine novembre 2010), quello di uno sguardo d’insieme alle politiche di razionalizzazione del servizio di Poste Italiane con proposte concrete del territorio per non subire decisioni prese a tavolino che considerano solo la redditività degli uffici dimenticando la natura sociale della loro funzione.

Etichette: , , , ,