Fimsadue: dalle nuove commesse i soldi per pagare gli arretrati ai lavoratori

I lavoratori della Fimsadue hanno sospeso lo sciopero. Questa mattina il lavoro nell’azienda di Calcinato, frazione di Ponte di San Marco, è regolarmente ripreso. L’impegno della proprietà è quello di pagare gli arretrati grazie all’arrivo di nuove commesse.

“La decisione è stata presa ieri sera – spiega Rino De Troia della Femca Cisl di Brescia – al termine di una lunga assemblea dei lavoratori ai quali abbiamo riportato l’esito dell’incontro avvenuto nel pomeriggio con la proprietà. La decisione non è stata né facile né scontata perché troppe volte l’azienda ha mancato agli impegni assunti. Ieri però la proprietà ha dato conto di una serie di commesse a fronte delle quali sarebbe in grado di cominciare a corrispondere ai lavoratori gli stipendi arretrati. L’assemblea, che è durata quasi quattro ore a testimonianza di una situazione di grave disagio da parte dei lavoratori e di una crisi di fiducia verso l’azienda che potrà essere superata solo attraverso fatti concerti e positivi, ha dunque deciso di interrompere lo sciopero. Non è un’apertura di credito illimitata: la prima verifica del rispetto dell’impegno assunto dall’azienda sarà a fine gennaio”.

SCRIVENDO NELLA CASELLA CERCA, IN ALTO A DESTRA, LA PAROLA FIMSADUE E’ POSSIBILE LEGGERE IN SUCCESSIONE TUTTE LE NOTIZIE RELATIVE A QUESTA LUNGA VERTENZA

Etichette: , ,