Fim Cisl Iveco: sciopero in solidarietà ai lavoratori Iribus. La Fiom si defila

La Fim Cisl dell’Iveco di Brescia ha proclamato per domani, venerdì 7 ottobre, un’ora di sciopero in solidarietà alle lavoratrici e ai lavoratori della Iribus-Iveco di Valle Ufita, in provincia di Avellino, che sono in lotta per la difesa del loro posto di lavoro. “Non possiamo voltare le spalle alle lavoratrici e ai lavoratori dell’Iribus” si legge nel volantino predisposto dalla RSU Fim Cisl e distribuito questa mattina ai lavoratori. Ma Fiom, Uilm e Fismic hanno deciso di non aderire alla proposta della Fim Cisl.

“Riteniamo grave e ingiustificata questa indisponibilità – spiega Fabio Serafino, coordinatore del Gruppo Fim Cisl dell’Iveco – perchè la mancanza di unità danneggia chi oggi rischia il licenziamento”.

“Lo sciopero sarà di un’ora, a fine turno per tutti i turni di lavoro – aggiunge Carmelo Calcagni, delegato della Fim Cisl Iveco – per far sentire la nostra vicinanza e il nostro sostegno ai 700 colleghi dell’Iribus che vivono in una situazione di pesante incertezza”.

“La Fiom ci aveva chiesto di spostare lo sciopero di due settimane – conclude Gianmario Masserdotti, delegato della Fim Cisl Iveco – ma è adesso che le lavoratrici e i lavoratori dello stabilimento di Flumeri stanno cercando di salvare i loro posti di lavoro. Ed è adesso che noi come Fim Cisl dell’Iveco ci mobilitiamo per dare loro un messaggio di solidarietà”.

Etichette: , , , , ,