Fisascat: mercoledì attivo dei delegati su pensione e previdenza integrativa

Quando andrò in pensione? Quale sarà il mio assegno? Come posso migliorare la mia rendita pensionistica? Sono alcune delle domande che quotidianamente i lavoratori rivolgono ai delegati aziendali e agli operatori sindacali.

In un quadro di grandi incertezze come quelle che stiamo attraversando la Fisascat di Brescia – categoria della Cisl per i lavoratori del commercio, turismo e terziario – ha deciso di convocare i suoi delegati per un aggiornamento e per studiare strategie di rilancio della previdenza complementare integrativa nei molti settori di sua competenza.

“Abbiamo bisogno di confrontarci e di conoscere – spiega il Segretario generale Alberto Pluda – di approfondire e discutere per essere sempre più incisivi nella promozione del welfare contrattuale e contribuire ad un futuro pensionistico meno incerto per i lavoratori”.

L’appuntamento è per mercoledì 28 settembre, alle ore 9, nell’Auditorium della sede Cisl in via Altopiano d’Asiago, 3. Dopo l’introduzione di Pluda sono previste due relazioni: la prima sarà di Angelo Marinelli, Coordinatore del Dipartimento previdenza della Cisl nazionale sul tema “La previdenza complementare: un pilastro solido o una Cattedrale nel deserto?”; la seconda di Cosimo Ampolo, Revisore dei conti del fondo previdenziale di settore che ne proporrà un bilancio a dieci anni dall’attivazione. Concluderà i lavori Giovanni Pirulli, Segretari nazionale della Fisascat Cisl.

Etichette: , , ,

CISL BRESCIA: Uffici aperti. Accessi in sicurezza regolati su prenotazione allo 030 3844 511